Energy balls al tè nero YUNNAN DIAN HONG e Chia (ricetta)

Tea energy balls al tè nero Yunnan Dian Hong e semi di chia (ricetta) Foto di Jurga Po Alessi

Prima di andare in battaglia i soldati aztechi mangiavano semi di chia per acquisire più forza e resistenza. Il Codice Mendoza, del XVI secolo, attesta che la chia era una delle più importanti colture degli Aztechi. Anche i messaggeri che percorrevano lunghe distanze si portavano dietro della chia in piccole borse di stoffa. La chia può immagazzinare una quantità di liquido fino a dodici volte il proprio peso. Messaggeri e guerrieri prendevano in bocca una piccola quantità di semi, e con la saliva o l’aggiunta di un po’ d’acqua la provvista diventava più consistente. In questo modo riuscivano a sfamarsi per un’intera giornata e si rendevano indipendenti da fonti di cibo locale, essendo in missione in territori sconosciuti.

“Il potere dei semi di chia. 111 ricette per curarsi a tavola” (2015) di Barbara Simonsohn

Mini & maxi: è questo il dresscode delle tea energy balls che vi proponiamo oggi. I piccoli ma superpotenti semi di chia infusi nello Yunnan Dian Hong, tè nero cinese dalle foglie grandi e dalle inconfondibili note floreali, mielate, leggermente legnose rendono questi gustosi dolcetti sani e energetici per eccellenza. Il calendario segna il 21 giugno e dunque l’inizio dell’estate. Buona estate a tutti i tea friends, e che sia magnifica!

Ingredienti per circa 15 palline energetiche

  • 5 datteri denocciolati
  • 140 g di mandorle ridotte in granella
  • ½ cucchiaino di sale marino
  • 1 cucchiaio di semi di chia
  • 20 g di fiocchi d’avena (facoltativo)

Per l’infusione

  • 5 g di tè nero in foglie Yunnan Dian Hong
  • 120 ml di acqua

Per rivestire

  • 3 cucchiai di semi di chia

Procedimento

  1. Preparate l’infusione di tè nero cinese versando l’acqua a 95 °C sulle foglie di Yunnan Dian Hong e lasciando in infusione per 4/5 minuti.
  2. Ponete i datteri e i semi di chia in una ciotola resistente al calore e versateci sopra l’infuso di tè. Aggiungete il sale marino, mescolate e lasciate a bagnomaria per circa 10 minuti affinché sia assorbito tutto il liquido.
  3. Trasferite l’impasto nel frullatore. Aggiungete le mandorle tritate, i fiocchi di avena e un terzo delle foglie di tè rimaste dall’infusione.
  4. Frullate fino a ottenere un composto omogeneo.
  5. Prendete una piccola porzione di impasto, passatela tra le mani formando una pallina. Procedete così fino ad ultimare l’impasto.
  6. Rotolate ogni pallina nei semi di chia.
  7. Disponete le palline su un piatto, copritele con della pellicola trasparente e fatele riposare in freezer per 30 minuti. Servite fredde o a temperatura ambiente.
  8. Conservate in frigorifero per un massimo di 5 giorni.