Bere un tè a Tokyo (via Five O’ Clock Tea)

“Oggi facciamo un viaggio a Tokyo con una persona speciale. Attraverso i social ho conosciuto, infatti, Elisa Da Rin Puppel, appassionata di tè e fondatrice de Il Bollitore, che da quattro anni vive in Giappone e, più precisamente, nella sua capitale. Prima di partire per il Sol Levante, Elisa ha lavorato a Milano per note case di tè internazionali. Oggi si occupa di tutt’altro settore ma l’amore per questa bevanda è rimasto. Così ne ho approfittato per chiederle qualche consiglio e scoprire tante curiosità sulle tendenze giapponesi.”
– Five O’ Clock Tea

Visiting a tea farm in Kagoshima, Japan (via The Tea Squirrel)

“Four years ago, Elisa Da Rin Puppel moved to Tokyo, Japan. The Italian tea enthusiast and blogger (Il Bollitore) has an academic background in Japanese art with a focus on ceramics but her passion for tea blossomed later on. “I acquired a deep knowledge of Japanese pottery but I knew almost nothing about what was served in those beautiful vessels,” she admits.”
– The Tea Squirrel

The Japanese words for “space” could change your view of the world (via Quartz)

“Similarly, Japanese spaces tend to focus on structuring interactions, contingency, and connections to other people and to society. For example, traditional tea houses have doors that are narrow and low. This forces guests to lower their head and, historically, for samurai to leave their swords outside by the door. The doors serve to remind entrants of their relationship to the host (their lowered head) and to the broader culture (where weapons are not appropriate). In this way, they build spaces as extensions of culture and values, rather than  as places where culture happens.”

Un nome, mille culture: viaggio nelle stanze del tè in giro per il mondo (via repubblica.it)

“Un pellegrinaggio, quello lungo le strade di questa bevanda, che Catherine Bourzat e Laurence Mouton, giornaliste autrici di Viaggio alle Sorgenti del tè (Guido Tommasi editore, 519 pp, 35 euro), hanno portato avanti per ben tre anni, provando a raccontare, in un libro-reportage, tutto ciò che c’è da sapere sulla “seconda bevanda più consumata dopo l’acqua”, comune eppure “un prodotto mitico” che “resiste inesorabilmente al tentativo di definizione”.”

Fogli di tè: il numero 5 parla dei Wakōcha!

Ciao tealovers, è uscito il nuovo numero (Ottobre 2018) della rivista italiana Fogli di tè, interamente dedicato ai wakōcha, tè neri giapponesi . In primo piano: Il nuovo nero sarà il nero giapponese? Breve passato del tè wakōcha e premesse per un lungo futuro – Il mondo del wakōcha. Origine, coltivazione e caratteristiche della cultivar indiana – Le dolci […]

Leggi altro

Matcha Merit (via The Daily Tea)

According to the nutritional information of Starbucks, a Matcha Green Tea Crème Frappuccino® has 430 calories, and 65 grams of sugar. The matcha tea blend used by Starbucks lists sugar as the first ingredient, before ground Japanese green tea. This is important to note as sugar is added to the powder to sweeten it, but the drink itself it 50% sugar. As matcha continues to gain popularity in the west, it is important for consumers to have awareness when selecting matcha. 

Matcha: cos’è e, soprattutto, cosa NON è?

Il matcha giapponese è come una sposa che il giorno del sì indossa qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato e qualcosa di verde. Quello non giapponese invece, che per maggiore chiarezza qui chiamerò tè verde in polvere, è anch’esso una sposa carina. Porta con sé un mix di lucky charm apparentemente simile a quello del matcha ma, ad uno sguardo più attento, si scorgono le differenze. Vediamole insieme.

Leggi altro

Tokyo: The 10 Essential Places for Tea (via American Specialty Tea Alliance)

“Let’s be honest, writing a list like this for Tokyo is like trying to pick the best taco stand in Mexico City. It’s freaking impossible. There are hundreds of choices and inevitably you’re going to piss someone off. But we had to start somewhere! I found ten places in Tokyo that are worthy of a tea connoisseur’s attention. These aren’t the traditional ceremonies, nor are they run-of-the-mill tea shops. There’s something special in each of these locations; tea worth discovering.” Jordan G. Hardin

Chagusaba: i segreti e i vantaggi dell’antica amicizia tra tè ed erbe (Shizuoka, Giappone)

Ultimamente i tè giapponesi non fanno che alimentare la mia curiosità da tea nerd. Qualche mese fa, sorseggiando il Supernatural Black, tè nero detto wakoucha avevo scoperto l’esistenza dell’agricoltura naturale di Masanobu Fukuoka. Ed ora mentre bevo un verde fukamushi sencha ecco che mi imbatto in una nuova teascovery. Si chiama Chagusaba, ed è una secolare tecnica […]

Leggi altro

‘Prof, si possono fumare le foglie di tè?’ (insegnare l’arte della tazza perfetta alle Superiori)

All’iSchool di Bergamo si è tenuta la prima lezione-laboratorio sul tè rivolta ai ragazzi di seconda superiore. Con degustazioni di Matcha, Kabusecha ed altre chicche giapponesi. View this post on Instagram Oggi lezione sul #the con ospite @primainfusione A post shared by TASTE (@taste_ischool) on May 24, 2018 at 1:38am PDT E se l’arte del tè […]

Leggi altro

La storia del tè: riassunto per le Scuole superiori

La storia del tè: dove nasce e come conquista il mondo ♥ Questo materiale è stato preparato per la lezione-laboratorio sul tè svoltasi all’iSchool di Bergamo. ♥ Quando una leggenda vale più di mille pagine di storia;) Un giorno, nell’anno 2737 A.C., l’imperatore Shen Nong stava riposando all’ombra di un albero di tè selvatico, quando […]

Leggi altro