Una tazza di tè forte è meglio di venti leggere. Al vero amante del tè non piace solo il tè forte, ma un po' più forte ogni anno che passa. George Orwell, "A nice cup of tea"

Riscaldare l’acqua alla temperatura giusta è uno dei primi passi per preparare una buona tazza di tè. I verdi giapponesi, ad esempio, amano temperature più basse (50-70 °C), mentre gli oolong, i rossi cinesi, i neri indiani ecc. si preparano con l’acqua più calda… Come si fa, dunque, a capire se l’acqua nel pentolino è a 70 °C piuttosto che a 85 °C senza un termometro? Ascoltando e osservando ciò che ci dice… l’acqua. Si chiama, appunto, il metodo a vista ed è una tecnica che risale ai remoti tempi degli antichi letterati cinesi.